Il tempo degli agrumi: i frutti di stagione nella tua #babacobox

Abbiamo ripreso con le consegne della #babacobox il 5 gennaio e da quel giorno hai sempre ricevuto agrumi.
A volte avrai anche detto: “Ancora agrumi? Basta” ma noi non abbiamo smesso.
Lo sappiamo e lo facciamo perché ti vogliamo bene! 🙂
Seguire la stagionalità significa anche fare il carico di tutta la Vitamina C che i mesi invernali richiedono e dove potrai trovarla se non negli agrumi del Consorzio Il Tardivo di Ciaculli?

Il mese di gennaio è quello che qui in Babaco chiamiamo il Tempo degli agrumi, settimane in cui potrai gustare arance, mandarini, limoni, pompelmi, cedri e l’unico ed inimitabile Mandarino Tardivo di Ciaculli.
Ha i semi, ma non farti scoraggiare perché il gusto è davvero fuori dall’ordinario.

La Conca d’Oro palermitana a casa tua

Il mandarino che hai trovato questa settimana nella #babacobox cresce nel parco agricolo di Palermo, la Conca d’Oro palermitana e ben il 90% di tutto il territorio è dedicato solo alla produzione di questo mandarino.

Questo mandarino rientra nella famiglia degli agrumi, quei frutti che, purtroppo, negli ultimi anni hanno subito una crisi dovuta alle tecniche di coltivazione all’avanguardia e alla globalizzazione dei mercati. Molte arance, mandarini e limoni che hai gustato in questi anni sicuramente provenivano da Israele e Spagna.

Come se non bastasse, alla crisi già esistente si è aggiunta anche l’emergenza sanitaria a minacciare la vendita degli agrumi italiani in Italia, complice l’annullamento di sagre e fiere di paese.
Questo è il motivo per cui quando abbiamo assaggiato i mandarini Tardivi di Ciaculli abbiamo subito deciso di collaborare con il Consorzio che li produce.  Un agrume fuori dall’ordinario così non poteva rischiare di essere sprecato.
Il mandarino, che ora avrai già finito di mangiare, si raccoglie fino alla fine di Marzo ed è la versione più urban tra i mandarini della Conca D’Oro palermitana. Viene raccolto infatti nelle vicinanze della città di Palermo.

Perché è fuori dall’ordinario?

Il pomo arancione ha buccia spessa e contiene semi all’interno; è inoltre davvero sensibile tanto da dover essere raccolto manualmente. Gli agricoltori del Consorzio Tardivo di Ciaculli utilizzano contenitori rivestiti in tela o juta per evitare che la buccia venga danneggiata.
È inutile dirti che potrai mangiare anche la buccia o utilizzarla per marmellate fuori dall’ordinario! Si chiama così perché è l’ultimo del nostro Tempo degli Agrumi e dopo averlo assaggiato riuscirai a riconoscerlo tra tanti e te ne accorgerai anche prima dell’ unboxing. Ti aiuterà in questo il forte aroma che sprigiona.

Buon Tempo degli Agrumi, Babaco Lover!